Assofranchising: trend in crescita e abbigliamento in pole position

Assofranchising ha presentato i dati 2005 sull'andamento annuale del comparto franchising in Italia: +7,5% il giro d'affari, per un totale di ricavi che supera i 18 miliardi di euro. Il settore abbigliamento uomo e donna si conferma una delle voci più importanti, con un volume pari a oltre 1,6 miliardi di euro (9,2% rispetto al dato complessivo) e il più elevato numero di insegne, 88, che rappresentano il 12% dell'insieme.
Tra i dati più significativi dell'analisi, condotta in collaborazione con l'istituto di ricerca Quadrante, rientra anche il numero di punti vendita italiani all'estero, che vede l'abbigliamento in testa, con 1.103 shop, e l'intimo in terza posizione (697 negozi); nel nostro Paese, invece, sempre nel settore clothing se ne contano 4.966, corrispondenti al 10% del dato unitario sul franchising, e al secondo posto dopo il compartimento agenzie immobiliari. Il personale occupato nelle reti dedicate all'abbigliamento si attesta invece, secondo le rilevazioni, sulle 11.128 unità (9,2% del totale).
La situazione del comparto abbigliamento riflette l'andamento positivo dell'universo franchising, che esprime un trend in costante aumento. Oltre al dato già citato sui ricavi globali, nel 2005 è cresciuto del 3,8% il numero del franchisor (insegne) e del 4,3% il numero dei franchisee, mentre il personale occupato ha avuto un incremento del 2,2%.
m.g.
stats