Assomoda: presentato a Milano il Codice Deontologico per gli agenti

È stato presentato ieri all’Ottagono della Galleria Vittorio Emanuele il nuovo Codice Deontologico per gli agenti rappresentanti di moda. Un’occasione per riunire gli esponenti di punta di istituzioni e associazioni e i protagonisti del settore a una serata-evento animata anche da una sfilata, un cortometraggio, una premiazione e dal debutto di una guida on-line.
L’iniziativa - promossa da Assomoda Italia in collaborazione con la Camera di Commercio e l’Unione del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni della provincia di Milano, con la partecipazione dell’Assessorato alla Moda del Comune milanese e il contributo di Alcantara – ha fatto da cornice alla divulgazione ufficiale dei nuovi principi di autodisciplina della categoria: un vero e proprio codice composto da 29 articoli, divisi in tre sezioni, con lo scopo di regolamentare l’operato di società e soggetti professionali che svolgono l’attività di agenti e rappresentanti di commercio nel settore tessile, abbigliamento, calzature, pelletteria e accessori. Una serie di norme e regole pratiche di comportamento per disciplinare i rapporti tra i vari anelli che collegano produzione e distribuzione all’insegna della trasparenza, nonché per sviluppare e consolidare la professionalità della categoria.
“Circa due terzi del commercio transita ancora attraverso gli agenti di moda – ha detto Mario Boselli, intervenuto alla manifestazione in qualità di presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana -. A testimonianza del fatto che i rappresentanti sono dei partner essenziali di aziende e negozi”. “Il codice farà sicuramente proseliti tra le altre associazioni – ha aggiunto Giovanni Bozzetti, assessore alla moda del Comune di Milano – e qualifica la nostra città non solo come la capitale dello stile, ma anche come solido alveo dell’etica professionale”.
Dopo gli interventi degli altri ospiti – Renato Borghi (membro della Giunta della Camera di Commercio di Milano e presidente Federazione Moda Italia), Aldo Milli (presidente di Assomoda Italia), Simonpaolo Buongiardino (amministratore delegato di Expo) e Giulio Di Sabato (responsabile immagine e comunicazione di Assomoda Italia) – è andato in onda il cortometraggio dal titolo “L’agente ideale: profilo ad alta definizione” con la firma di Hélène Blignaut. Sono seguiti la premiazione di alcuni soci onorari di Assomoda Italia – Roberto Manoelli, Gian Maria Bordi, Guido Pagani e Luigi Bordiga – e la tavola rotonda, coordinata da Hélène Blignaut e Massimo Costa (segretario generale di Assomoda Italia), che ha raccolto le osservazioni e i commenti di alcuni protagonisti del fashion system: Eliana Romano (responsabile Servizio Regolazione del Mercato-Cciaa Milano), Nicola Giudice (Camera Arbitrale di Milano), Angela Alberti (Adiconsum Milano), Maria Luisa Pasutto (presidente Assomoda Lombardia), Andrea Rossi (presidente Gruppo Giovani Assomoda Italia), Riccardo Pagani (consulente legale Assomoda Italia), Alessandro Tesini (imprenditore e consigliere Assomoda Lombardia), Titti Matteoni (direttore responsabile di Fashion), Elio Fiorucci (imprenditore), Roberto Selva (direttore di divisione di Alcantara), Tomaso Marzotto Caotorta (dirigente area consumo e mercato Sistema Moda Italia), Carlo Mazzoletti (presidente European Association of National Organisations of Textile Retailers), Mauro Sighinolfi (vicepresidente Camera Italiana dei Buyer) e Simone Mantura (general manager Dirk Bikkembergs).
La serata si è conclusa con la presentazione della prima guida on-line degli agenti di moda e del lusso curata da Pambianco e con la sfilata di Pierluigi Fucci per Alcantara.
a.t.
stats