Assotemporary lancia le giornate inFormative: focus su marketing e comunicazione

Assotemporary ha avviato un ciclo di incontri formativi che esplorano i vari aspetti della promozione e della gestione delle strutture temporanee, a partire dai due temi affrontati ieri nella sede della Confcommercio a Milano: marketing e social media.
Per il primo appuntamento, l'associazione che riunisce temporary shop, showroom, business center e spazi eventi ha messo a disposizione del pubblico la professionalità di Annamaria Milesi e Andrea Arata, noti esperti rispettivamente di marketing e comunicazione sul web. Il primo intervento si è concentrato sull'intangible marketing come tecnica per la costruzione di valore immateriale intorno ai servizi erogati. I concetti sono stati accompagnati da esempi famosi come quello del Museum of Modern Art di New York, che ha visto un'importante crescita dei suoi visitatori dopo il restauro che lo ha trasformato in uno spazio trasparente, dove l'arte si fonde con l'ambiente esterno. A Milano, fa scuola invece The Cube, il temporary restaurant di Electrolux di stanza in piazza Duomo fino al prossimo aprile. "Anche per i negozi, occorre saper creare emozioni - ha spiegato la consulente -. Il successo di Abercrombie & Fitch non si deve forse alla costruzione di un'atmosfera attraverso idee particolari come il profumo diffuso nei dintorni dello store, i commessi che ballano al ritmo di musica ad alto volume, gli interni scuri dove solo i prodotti sono illuminati?".
Andrea Arata ha quindi fornito alcune basi del social media marketing, iniziando dai motivi per cui la profilazione di un'azienda è ormai una necessità e proseguendo con un focus su Facebook, per poi concludere con l'analisi delle varie fasi di una campagna promozionale online.
La prossima giornata della serie sarà a maggio e riguarderà le relazioni con gli organi di stampa e l'arredo dei temporary space.
c.le.
stats