Avant Toi: dall'abbigliamento alla casa, pensando al retail

Nel 2017 Avant Toi, brand della genovese Liapull, compie 23 anni. Un marchio in evoluzione, che ha recentemente fatto il proprio ingresso nel mondo dell'homewear. Ne parliamo con Fiorella Ghignone (nella foto), titolare del brand con il fratello Mirko, artista e designer.

 

Come sta evolvendo il brand?

Avant Toi è un lifestyle che negli ultimi anni dalla maglieria si è sviluppato verso un total look, con giacche, cappotti, abiti e pantaloni, sinonimo da quest’anno anche di una collezione home. Attualmente esportiamo più dell’80% dei prodotti, con oltre 400 multimarca in circa 30 Paesi, tra cui Stati Uniti, Italia, Germania, Francia, Corea del Sud e Russia. In futuro, più che a un allargamento dei mercati, pensiamo a un rafforzamento della nostra presenza in quelli già esistenti, che sono comunque i nostri mercati target.

 

Non avete ancora approcciato il retail: stanno maturando progetti su questo fronte?

Non sono stati ancora sviluppati progetti concreti, anche se ci attira l’idea di far sperimentare ai nostri clienti finali un’esperienza a 360 gradi dello stile di vita Avant Toi. Non appena capiterà l’occasione giusta, la coglieremo al volo.

 

E riguardo all’online? Ci state pensando?

Pur sapendo che ci dovremo arrivare per forza, siamo un po’ reticenti nei confronti delle vendite online, perché non si allineano a un prodotto esclusivo come il nostro. Siamo tuttavia molto attivi sul nostro sito e sui social media: non è detto che in futuro non si possa pensare di vendere delle parti della nostra linea, anche con processi di customizzazione.

 

Dopo l’homewear sono in cantiere altre diversificazioni?

Per adesso non bolle altro in pentola, anche se qualche pensiero al bimbo o al profumo lo abbiamo fatto. Ma solo un pensiero.

 

stats