Belfe: Andretta lascia il ruolo di amministratore delegato e cede le sue azioni ai Festa

I colpi di scena si susseguono alla Belfe. Dopo le notizie circolate giorni fa circa la cessione alla Medinvest (ancora in attesa di puntualizzazione), è ufficiale invece l’uscita dalla compagine veneta dell’amministratore delegato Thierry Andretta, che cede le sue azioni alla famiglia Festa.
La famiglia Festa e il manager (Sviluppo 42 Spa), infatti, hanno raggiunto un accordo in base al quale i Festa tornano a detenere il 100% del capitale di Belfe. L’intesa prevede l’uscita di Sviluppo 42 dall’azionariato, dopo la decisione di Andretta di dimettersi dalla carica di amministratore delegato. Presieduta dal manager di origine francese, la società deteneva il 24,5% del gruppo di Marostica.
“Dopo la riorganizzazione si apre ora una fase di crescita che sarà connotata da importanti investimenti per l’affermazione dei nostri marchi”, è la dichiarazione congiunta delle parti. Lo stesso Angelo Carlo Festa, attuale presidente della società, ha aggiunto: “Sono molto soddisfatto di quanto fin qui ottenuto. Un risultato che ci consente di rilanciare la nostra immagine qualitativa e di prepararci a nuove opportunità per partnership future”. Proprio su queste partnership si attendono ora le notizie ufficiali, che dovrebbero scaturire dall’assemblea dei soci, fissata per il 30 ottobre, nel corso della quale dovrebbero definirsi i contenuti dell’intesa con la Medinvest di Paolo Opromolla, ex direttore generale di Marzotto. Dal canto suo, l’uscente Andretta ha dichiarato: “L’amicizia con Angelo Carlo Festa mi ha dato l’entusiasmo per espletare questo difficile mandato – e ha proseguito -. La reattività, la professionalità e la capacità del team di lavoro che pubblicamente ringrazio ci ha permesso in breve tempo di rilanciare i nostri due marchi storici, anche con prodotti straordinari quali il piumino più leggero del mondo e di aprire per la società una fase di potenziale, importante crescita e affermazione nel mercato mondiale”. >br>c.me.
stats