Belstaff: un 2006 in crescita

Clothing Company, l’azienda italiana cui fa capo il marchio della tradizione britannica Belstaff, prevede una crescita a doppia cifra per il 2006 e annuncia progetti di aprire più negozi stand-alone in città di spicco a livello internazionale.
La Clothing Company, che ha sede a Mogliano Veneto, ha riferito che le vendite per i marchi Belstaff, Black Prince e Capalbio hanno raggiunto circa 50 milioni di euro nel 2005 con la previsione di crescere quest’anno del 20 per cento a 60 milioni. Il brand core Belstaff, acquisito dal gruppo di materiali per la costruzione e l’edilizia James Halstead nell’aprile dello scorso anno, coprirà nel 2006 il 52 per cento delle vendite totali.
In base a quanto riferisce il patron dell’azienda, Franco Malenotti, Belstaff spingerà la propria espansione internazionale soprattutto in mercati quali l’Asia e gli Stati Uniti. Un negozio di 700 metri quadri è stato avviato a Londra lo scorso settembre. Altre aperture di punti vendita sono in programma a Milano, Madrid, New York e Tokyo. Belstaff, che ha vestito Leonardo DiCaprio con una giacca del brand nel film The Aviator, ha affermato di essere fiduciosa che lo sviluppo a livello internazionale e distributivo sarà di ulteriore incentivo alla crescita futura.
gd
stats