Benetton Group: il cda approva la proposta del piano di stock option

Al via un piano di stock option per i manager di Benetton. Il cda ha convocato per il 9 settembre l'assemblea straordinaria, a cui chiederà la delega per deliberare un aumento di capitale riservato ai dipendenti. Intanto, grazie al collocamento del 10% di Autostrade da parte di Schemaventotto, i Benetton incassano 900 milioni di euro.
L'operazione approvata dal cda prevede l'assegnazione di un massimo di cinque milioni di opzioni - che corrispondono ad altrettante azioni Benetton Group di nuova ammissione, pari al 2,75% del capitale - esercitabili per il 50% dopo due anni dall'assegnazione e per il restante 50% decorsi quattro anni. Una nota diffusa dalla gruppo sottolinea che "le opzioni saranno esercitabili subordinatamente al raggiungimento degli obiettivi di creazione del valore accumulato previsti dalle linee guida di sviluppo per il periodo 2004-2007, presentate al mercato finanziario lo scorso dicembre".
Nel frattempo i Benetton, che oltre al business dell'abbigliamento con Benetton Group gestiscono anche altre attività tra cui infrastrutture e servizi, hanno ceduto il 10% di Autostrade tramite la controllante Schamaventotto. L'operazione, conclusasi con successo durante una sola mattinata, ha visto il collocamento presso investitori istituzionali italiani ed esteri di oltre 57 milioni di azioni al prezzo unitario di 15,95 euro, per un totale di 912 milioni di euro. La domanda è stata tre volte superiore all'offerta, permettendo così a Mcc, Merrill Lynch e Morgan Stanley, banche incaricate di curare il collocamento, di fissare il prezzo massimo stabilito.
v.s.
stats