Benetton concede l'uso di 2.500 ettari di terra in Patagonia agli indigeni locali

Nel prossimo summit dei premi Nobel in calendario domani a Roma, Luciano Benetton metterà a disposizione dello scrittore argentino Adolfo Pérez Esquivel 2.500 ettari di terra patagonica che il Nobel per la Pace userà a favore delle popolazioni indigene locali.
La concessione avviene in pieno accordo con i responsabili di Compañia de Tierras Sud Argentino, società acquisita nel 1991 da Edizioni Holding, finanziaria della famiglia Benetton, da tre famiglie argentine con l'obiettivo di trasformare la storica azienda in una moderna impresa agricola dedicata in particolare all'allevamento delle pecore.
v.s.
stats