Benetton: i ricavi tengono in Italia, accelerano nei Paesi emergenti

Il Gruppo Benetton conclude la prima metà dell'esercizio con un fatturato di 891 milioni di euro, in aumento dell'1% rispetto allo stesso periodo del 2009 (-0,6% a cambi costanti). Al rallentamento di Grecia e Spagna si contrappone una tenuta delle vendite sul mercato interno. Crescono nettamente i Paesi emergenti, che ormai rappresentano il 13% dei ricavi totali.
Il Messico, in particolare, nei sei mesi ha realizzato un +60% a parità di cambio. A livello di marchi, da Ponzano Veneto fanno sapere che sono cresciuti Sisley, 012 e Sisley Young, mentre Ucb ha mantenuto le posizioni.
Il risultato operativo semestrale di Benetton ha totalizzato 63 milioni di euro, dai precedenti 43 milioni. L'utile netto ha raggiunto quota 40 milioni di euro, dai 29 del primo semestre 2009.
Quanto all'intero esercizio, il management conferma le stime di margini operativi in lieve diminuzione rispetto allo scorso anno. “Il secondo semestre - preannunciano i vertici - sarà caratterizzato da investimenti commerciali importanti, attraverso il rilancio e la creazione di spazi innovativi nei più importanti flagship store, in collaborazione con famosi architetti, e l'acquisizione di posizioni strategiche in mercati emergenti”.
e.f.
stats