Benetton: i soci approvano il bilancio e nominano gli amministratori

L'assemblea degli azionisti di Benetton Group, riunitasi sotto la presidenza di Luciano Benetton, ha approvato il bilancio 2009 e ha nominato amministratori con deleghe esecutive Biagio Chiarolanza e Franco Furnò. Stefano Orlando entra come consigliere indipendente.
Dottore commercialista, Stefano Orlando vanta una lunga esperienza nel settore della revisione contabile in aziende del tessile-abbigliamento e della moda in genere, e ultimamente in Deloitte Italia, in qualità di country managing partner e amministratore delegato della società di revisione.
Terminato il mandato dell'a.d. Gerolamo Caccia Dominioni, entrano nel board, con il ruolo di consiglieri con deleghe esecutive, Franco Furnò e Biagio Chiarolanza. Al primo, che elenca approfondite competenze in gruppi dell'abbigliamento e della grande distribuzione (come Gucci, Marzotto, Pam e lo stesso Gruppo Benetton), riporteranno le funzioni amministrazione, finanza, controllo e operations, oltre al business delle unit estere. Il secondo, che conta una ventennale esperienza nella società di Ponzano Veneto e nelle controllate estere (da ultimo nel ruolo di direttore operations), seguirà le aree commerciale, prodotto e risorse umane.
I tre fanno salire a 12 i componenti del cda: 5 i rappresentanti della famiglia Benetton (Luciano presidente con deleghe esecutive, Carlo vicepresidente, Alessandro vicepresidente con deleghe esecutive, Gilberto consigliere, e Giuliana consigliere) cui si aggiungono i riconfermati Luigi Arturo Bianchi, Giorgio Brunetti, Alfredo Malguzzi e Gianni Mion.
Il gruppo, come indicato da fashionmagazine.it del 18 marzo, ha chiuso il 2009 con un fatturato consolidato di 2,05 miliardi di euro (-3,6% sul 2008) e utili netti per 122 milioni (-21,3%). Il dividendo, la cui data di stacco è prevista per il 3 maggio, è di 0,23 euro per azione (0,28 euro nell'esercizio precedente).
e.f.
stats