Benetton: il bilancio 2003 ritorna in utile

Benetton ritorna all'utile, anche se scendono fatturato e risultato operativo. Dopo la perdita di 10 milioni di euro subita nel 2002, il gruppo di Ponzano Veneto ha archiviato il 2003 con profitti per 108 milioni di euro. I ricavi consolidati, invece, passati da 1,99 miliardi di euro dell'esercizio precedente a 1,86 miliardi dell'anno appena concluso, hanno registrato una flessione del 6,7%.
Secondo una nota diffusa dalla holding di Treviso, il 2003 si è concluso con una sostanziale tenuta delle vendite dell'abbigliamento, a fronte invece di un forte calo del settore sport legato alla cessione dei marchi dell'attrezzo sportivo Rollerblade e Nordica, avvenuta nel primo semestre dell'anno. Oltre al turnover, a registrare una flessione è stato anche il risultato operativo, sceso del 4,5% a quota 232 milioni di euro. Migliora invece la posizione finanziaria del gruppo, grazie a un indebitamento netto abbassato a 468 milioni di euro contro i 613 milioni del 2002.
Considerando il generale congelamento dei consumi, le prospettive per il 2004 del gruppo Benetton parlano di un fatturato, che, non comprendendo più le attività connesse con le attrezzature sportive, dovrebbe attestarsi a quota 1,8 miliardi di euro con una modesta crescita dell'abbigliamento casual a quota 1,58 miliardi di euro. L'utile netto, invece, dovrebbe essere pari al 7% dei ricavi. Sul piano degli investimenti, infine, sono previsti esborsi per 100 milioni di euro, diretti per lo più nello sviluppo della rete commerciale.
v.s.
stats