Benetton sceglie Istanbul per inaugurare il "negozio del futuro"

Benetton ha aperto a Istanbul, capitale europea della cultura nel 2010, il primo megastore del progetto "Opening Soon…", che si ispira a un concept avveniristico e si avvale del lavoro di architetti affermati e giovani creativi. Un intero stabile di otto piani, di cui tre sotterranei, ospita le collezioni complete di United Colors of Benetton per uomo, donna e bambino.
Piero Lissoni ha progettato i 2mila metri quadri di superficie espositiva in Bagdad avenue, nel quartiere asiatico oltre il ponte sul Bosforo, pensando al corpo della costruzione come a un’installazione luminosa. "Immaginandomi una città in costante divenire – ha spiegato – ho concepito un edificio dinamico, quasi non finito. La mia visione è quella di container fluttuanti appoggiati sopra un volume di luce".
Questo opening rappresenta per il gruppo di Ponzano Veneto un’importante scommessa con il futuro anche dal punto di vista imprenditoriale: il progetto ha richiesto un investimento di circa 30 milioni di dollari.
"L’azienda investe sul mercato turco dal 1985 – dichiara Zeynep Selgur, amministratore delegato di Benetton Turchia – e il nuovo punto vendita servirà da esempio per le aperture future, oltre a essere l’impresa internazionale più importante dell’anno. Puntiamo a chiudere il 2009 con un fatturato di 104,5 milioni di lire turche".
Il retail network del brand italiano conta a oggi 132 negozi in tutta la Turchia.
m.c.
stats