Bilanci Italia/1: chi sale e chi scende nella prima metà dell'anno

Una serie di aziende italiane della moda ha reso noto il bilancio semestrale nel corso di questo mese. A cominciare dal Gruppo Tod's, che nella prima metà dell'esercizio ha realizzato un incremento dell'utile netto del 21,6%, raggiungendo i 52,4 milioni di euro.
Come anticipato da fashionmagazine.it lo scorso 23 luglio, il gruppo marchigiano ha beneficiato di un +5,2% nei ricavi semestrali, saliti a 377,5 milioni di euro. L'ebitda è progredito del 14,9% a 90,7 milioni e, con un +17,5%, l'ebit ha raggiunto i 74,3 milioni.
Restando nell'ambito degli accessori, Piquadro ha archiviato il primo trimestre al 30 giugno con un aumento del 73,5% dell'utile a 1,27 milioni di euro: un risultato raggiunto dopo che il margine lordo ha totalizzato 2,44 milioni (+29,8%) e l'utile operativo è stato pari a 1,96 milioni (+40,8%). Le vendite quarterly, pari a 10,87 milioni, hanno invece segnato un +14,8%.
Per quanto riguarda Antichi Pellettieri, invece, il fatturato consolidato semestrale è sceso da 158,3 a 113,6 milioni (-28,2%): flessione che, come spiega un comunicato, riflette principalmente il deconsolidamento del Gruppo Mosaicon (divisione borse e accessori) dal primo aprile scorso e della divisione Leather Apparel (Gfm ed Enrico Mandelli) dalla fine dell'esercizio precedente. L'ebit di Antichi Pellettieri è stato negativo per 1,9 milioni di euro, rispetto al precedente rosso di 14,5 milioni, mentre la perdita prima delle imposte è risultata di 6,9 milioni (da -16,7 milioni).
Nei gioielli, Damiani ha chiuso il primo trimestre al 30 giugno con un giro d'affari di 26,4 milioni di euro, dai precedenti 33,3 milioni, anche se è migliorato il contributo del canale retail (da 7 a 7,9 milioni). A un peggioramento dell'ebit (da -2,6 a -4,2 milioni) è seguito un incremento delle perdite, passate da -3 a -4,5 milioni.
Nel tessile, il gruppo serico Ratti ha visto scendere lievemente il fatturato semestrale da 35,4 a 32,7 milioni. Seppure ancora negativo, il margine operativo lordo è passato da -2,5 a -0,4 milioni e il risultato operativo da -3,7 a -1,3 milioni. La perdita semestrale è così migliorata da -4,7 a -2,5 milioni.
Nel retail di moda online, infine, il Gruppo Yoox ha messo a segno un +113,8% dell'utile di metà anno, balzato a 3,3 milioni di euro. In incremento di oltre 60 punti percentuali ebit ed ebitda (rispettivamente a 5,3 e 6,8 milioni). Nei primi sei mesi del 2010, i ricavi della società bolognese, che si è quotata in Borsa a fine 2009, hanno raggiunto quota 96,6 milioni (+41,4%).
e.f.
stats