Bill Clinton veste Caruso sulla copertina di Esquire. E il brand punta agli States

L’ex presidente americano Bill Clinton è stato ritratto con un tre pezzi firmato Caruso sulla copertina del magazine Esquire di agosto. Intanto l’azienda di Soragna (Pr), presente con il marchio di proprietà in otto store Neiman Marcus e in una quindicina di shop indipendenti negli Usa, punta a crescere su questo territorio.
Clinton ha scelto uno dei nomi simbolo del made in Italy sartoriale per la cover della rivista, in cui compare un articolo dove racconta a Tom Chiarella del suo impegno e delle iniziative messe in campo per la ricostruzione di Haiti, dopo il disastroso terremoto di gennaio.
Caruso intende peraltro accrescere la sua presenza a stelle e strisce alleandosi con il “trade più selezionato - fanno sapere dall’azienda -. Non è prevista, comunque, l’apertura di negozi propri monomarca”. Il brand italiano fa capo alla società emiliana Raffaele Caruso, quotata a Piazza Affari, che ha archiviato il 2009 con un fatturato di 45,73 milioni di euro (-25,6% sul 2008) e una perdita di circa 2,47 milioni (da 2,52 milioni di utile netto): ma l’esercizio in corso lascia spazio all’ottimismo, grazie al dinamismo delle vendite emerso nei primi mesi del 2010 e ai buoni risultati del “su misura”. Si punta a incrementare il business oltreconfine, dove viene sviluppato l’80% del giro d’affari: “Abbiamo destinato risorse per consolidare la presenza all’estero del nostro brand, in primis negli States (mercato che genera il 10% del turnover in termini assoluti, ndr), dove è anche stata avviata una showroom a New York - ha raccontato l’a.d. Umberto Angeloni a fashionmagazine.it il 5 maggio scorso -. Abbiamo inoltre rafforzato il team manageriale, ampliato e rinnovato la stessa infrastruttura produttiva per creare le proposte femminili di due importanti fashion house, una novità per la nostra azienda”.
d.p.
stats