Bloomingdale’s premiato come department store dell’anno

Tutto è accaduto lunedì notte: malgrado negli Usa si respiri aria di recessione, creativi e grandi magazzini americani hanno fatto il pieno di premi molto importanti. Da una parte, a New York, il Council of Fashion Designers of America (Cfda) ha designato i fashion guru del 2008. Stessa serata, altro continente: a Londra Bloomingdale’s è stato nominato Department Store dell’Anno dal Global Department Store Summit 2008.
Organizzato da Selfridges and Intercontinental Group of Department Stores, il premio vuole riconoscere su scala mondiale le più alte prestazioni e innovazioni dell’industria dei department store. Bloomingdale’s, nato nel 1872 dalla straordinaria visione dei due fratelli Lyman e Joseph, pionieri del settore, conta oggi 40 punti vendita tra New York, New Jersey, Massachusetts, Pennsylvania, Maryland, Virginia, Illinois, Minnesota, Georgia, Florida, Nevada e California ed è una divisione di Macy’s Inc., holding company di Cincinnati specializzata in retail di moda, accessori, gioielli, orologi, mobili.
Un’enorme famiglia, come tiene a sottolineare Michael Gould, presidente e ceo di Bloomingdale’s: “Siamo felici di ricevere questo premio, e dico ‘siamo’ perché parlo per conto di tutti i nostri associati e colleghi di ogni livello che si sono dedicati all’eccellenza, all’innovazione e al servizio. La loro passione è stata riconosciuta e premiata, e questo è molto gratificante”.
La decisione è stata presa all’unanimità da una giuria di 53 direttori generali di department store di tutto il mondo, che di Bloomingdale’s hanno considerato pregio dei brand, diversificazione dell’offerta, strategie pubblicitarie, sviluppo del prodotto, innovazione, eccellente customer service e forti performance finanziarie.
e.b.
stats