BlueGem più vicina alla conquista di Liberty con la newco Bgl

È attraverso una società creata ad hoc e interamente controllata, denominata Bgl, che BlueGem intende procedere a lanciare un'offerta su Liberty, cui fa capo l'omonimo store londinese. Agli shareholder, come emerso già nei giorni scorsi, sono stati proposti 186 pence per azione.
Come anticipato da fashionmagazine.it lo scorso 13 maggio, il prezzo dell'offerta offerta è 141,8 pence per azione, per un valore complessivo del business di 32 milioni di sterline, a cui va aggiunto un dividendo straordinario di 44,2 pence per ogni quota. L'operazione ha complessivamente il valore di 42 milioni di sterline.
La proposta del fondo lanciato dall'italiano Marco Capello (ex managing director di Merill Lynch Global Private Equity) è raccomandata agli azionisti (il maggiore è Marylebone Warwick Balfour Group, con il 68,3% del capitale) dall'unanimità dei direttori del board di Liberty, che l'hanno giudicata “fair and reasonable”. A tal proposito, si sa già che è assicurata l'adesione dell'86,3% del capitale della società, che ha chiuso il 2009 con ricavi pari a 59,6 milioni di sterline (+19,4% sul 2008) e una perdita ante imposte di 4,5 milioni (dal precedente rosso di quasi 7 milioni).
Il documento dell'offerta, con ulteriori dettagli, sarà a disposizione degli azionisti entro breve.
e.f.
stats