Bottega Veneta fa il bis a New York con un negozio personalizzato

Un nuovo approccio allo shopping. È questa la promessa che fa Bottega Veneta in occasione dell'apertura del nuovo monomarca a Manhattan. Seconda tappa della sua espansione a New York, il negozio si rivolge esclusivamente a un pubblico femminile, con uno spazio di 185 metri quadri all'849 della Madison avenue.
Il concept al debutto, progettato per le città in cui la griffe ha una presenza consolidata, prevede location create su misura per un target di clientela e quartieri specifici. In Madison avenue questa mission si traduce in una boutique che offre una gamma mirata di articoli femminili, tra cui collezioni di borse, piccola pelletteria, prêt-à-porter, calzature, fashion jewelry, accessori, occhiali da sole e profumo.
"La gamma dei prodotti Bottega Veneta oggi è abbastanza ampia da permetterci di specializzare il nostro approccio al consumatore - ha commentato Tomas Maier, direttore creativo del marchio -. Nelle città dove il brand è ben percepito possiamo offrire ai clienti una shopping experience molto più privata e intima, nel loro quartiere e in uno spazio dove i prodotti sono stati selezionati appositamente per loro".
Come in tutti i punti vendita Bottega Veneta, ogni dettaglio degli interni, dalle vetrine alle maniglie delle porte rivestite in pelle, è stato realizzato su misura. Tra gli elementi clou spiccano le pareti rivestite in suede, le tappezzerie in mohair, i tappeti in pura lana della Nuova Zelanda, tinti su richiesta. Rovere americano, marmo avorio scuro delle Dolomiti e vetro color bronzo illuminano l'ambiente, al fine di regalare lucentezza e carattere.
a.t.
stats