Bottega Veneta: nella nuova boutique di Shanghai sostiene l'arte

Una superficie importante (530 metri quadri) e progetti legati all'arte per la nuova boutique di Bottega Veneta all'interno della Galleria Yifeng di Shanghai, retail space dedicato ai marchi del lusso nell'elegante quartiere del Bund. Una parte significativa del negozio sarà dedicata alle mostre, soprattutto di giovani talenti cinesi.
Infatti, se il primo livello si focalizzerà sul ready-to-wear maschile e femminile, le borse, le scarpe, la piccola pelletteria, l'eyewear e una selezione di articoli per la casa, il secondo (esteso su 214 metri quadri) farà da cornice a esposizioni in grado di mettere in luce diverse forme di creatività, prevalentemente made in China.
Si tratta del primo spazio della griffe concepito in modo tale, da destinare una parte consistente, ma soprattutto permanente, a iniziative di questo genere.
Lo store concept, progettato da Tomas Maier, è il trionfo dell'artigianalità di alto livello: sono fatte su misura le vetrine e le maniglie delle porte, rivestite in pelle, nonché moltissimi altri elementi presenti nel monomarca. Tutto è curato nei minimi particolari, compresi gli espositori con tappetini estraibili in panno e i tappeti in pura lana della Nuova Zelanda, tinti su richiesta. Elementi che ribadiscono i valori fondanti del brand: design intramontabile, funzionalità moderna, eccellenza handmade e tensione alla qualità.
"Ci sono pochi posti al mondo - ha commentato Maier -in grado di offrire un mix così straordinario tra passato e futuro, arte e business". Il negozio è il quarto della label nella capitale commerciale della Repubblica Popolare, "la nostra 21esima e più grande location nel Paese", sottolinea il presidente e ceo Marco Bizzarri.
a.b.
stats