Braccialini: proseguono le aperture internazionali

Braccialini, storico marchio toscano di borse e pelletteria, punta a rafforzare la propria presenza internazionale. Il brand, che fa capo alla Antichi Pellettieri (Mariella Burani Fashion Group), ha annunciato un ampio programma di new opening per l’anno in corso: partito con lo shop newyorkese, il 2008 porterà nuovi monomarca anche in Europa, Asia e Russia.
Lo store della Grande Mela è stato avviato nel mese di aprile al 436 di West Broadway (25 metri quadrati nella zona di Soho) e ha anticipato di poco - sebbene all’altro capo del globo - l’apertura a Omsk, in Russia, che si unisce ai punti vendita presenti a Kazan e Mosca (nella capitale sono attivi due shop).
Da segnalare l’inaugurazione della boutique di Istanbul (Bagdat Street) in Turchia e il debutto, atteso per fine maggio, del primo negozio del brand di accessori ad Atene: l’avamposto greco, 35 metri quadrati nel quartiere Kifissia, rappresenta una conferma delle buone performance di crescita della griffe in quell’area. Sempre questo mese, inoltre, è in calendario un nuovo shop a Kuwait City.
Negli Emirati Arabi, l’avveniristico Dubai Mall - che costituisce il più ambizioso progetto di centro commerciale mai realizzato, all’interno di quello che sarà il grattacielo più alto del mondo - ospiterà la più prestigiosa vetrina a insegna Braccialini: previsto per l’estate, il lussuoso spazio mediorientale si estenderà su 80 metri quadrati, dove faranno bella mostra di sé persino teche speciali per i pezzi vintage e da collezione.
A oggi Braccialini può contare su un totale di 27 presenze monomarca distribuite su otto Paesi diversi ma accomunate da un concept coerente, dove prevalgono elementi di arredo minimal e materiali preziosi, giocati sulle cromie del bianco e del nero.
d.p.
stats