Brooks Brothers riapre a Ground Zero. A New York affitti alle stelle

New York: riapre oggi a mezzogiorno (le 18:00 ora italiana) il negozio Brooks Brothers le cui vetrine si affacciano proprio davanti a dove, un tempo, si trovavano le Twin Towers. La richiesta di immobili si è intanto spostata verso nord dove gli affitti sono cresciuti mediamente del 10%. Dopo un anno esatto dalla tragedia del World Trade Center, mentre New York e tutto il mondo stanno commemorando le 2.801 vittime, il punto vendita del famoso brand di abbigliamento - che da qualche mese parla italiano - sta per rialzare le saracinesche. Sarà un ricominciare con non poche difficoltà visto che la zona intorno a Ground Zero dal punto di vista commerciale non è ancora ritornata a quella che era un tempo. Anzi. Proprio accanto si trova il famoso outlet "Century 21" che se prima dell'11 settembre 2001 era meta di newyorkesi e di turisti provenienti da tutto il mondo, da quando ha riaperto lo scorso dicembre, le vendite hanno subito una frenata impressionante. E le previsioni non sono delle migliori. La richiesta di immobili si è spostata verso nord, lontano dalla zona della catastrofe. Ma gli affitti sono cresciuti mediamente del 10%. Nel miglio d’oro tra la Quinta Strada, la Madison Avenue e la 57esima le boutique dei brand internazionali hanno rispreso a espandersi. In questa zona gli affitti girano mediamente attorno a 8.800 dollari per metro quadrato all’anno. Laddove l’interesse cresce, i prezzi possono anche salire fino a quota 12.500 dollari per metro quadrato. Tuttavia nella parte superiore della Madison Avenue, si trovano immobili già a partire da 4.500 dollari al metro quadrato. Intanto New York continua ad aspettare la ripresa del turismo. Dopo i circa 17 miliardi di dollari spesi nel 2000 dai turisti a New York, nel 2002 si valuta che la spesa sarà attorno ai 14,8 miliardi di dollari. Si tratta di un dato che supera lievemente il livello del 1998 (14,7 miliardi di dollari). Al termine del 2001, il numero di visitatori si è aggirato intorno ai 32 milioni, quasi un quinto in meno rispetto al 2000. Si prevede che per il 2002 questo dato resti sullo stesso livello. Se si pensa che gli abitanti di Manhattan sono circa 1,5 milioni, ovvero non raggiungono nemmeno il 5% del numero dei turisti, e persino considerando l’intera New York City (Brooklyn, Queens, Manhattan, Bronx e Staten Island) si contano complessivamente “solo” 8 milioni di persone, appare evidente il ruolo chiave che il turismo ha per la città.
a.g.
stats