Bulgari, Benetton e Luxottica debuttano nell’S&P/Mib

Come preannunciato ad aprile, ha debuttato ieri il nuovo indice di Borsa S&P/Mib, al cui calcolo partecipano anche tre titoli della moda. Si tratta di Benetton e Bulgari, presenti anche nell’indicatore dei titoli a media capitalizzazione Midex, e del gruppo dell’occhialeria Luxottica. Deludente la performance di oggi.
Dopo la chiusura positiva della scorsa seduta, quello che è destinato a diventare il principale indicatore dell’azionario italiano registra un calo dell’1,37% a 10.185 punti (la base di partenza è stata quota 10.000) poco prima delle 17 di oggi (-1,22% il Mib 30 e –1,16% il Mibtel). A frenare la sua corsa anche l’andamento di Benetton (-2,65%) e di Luxottica (-2,19%), mentre Bulgari segna un debole +0,24%.
L’indice rappresenta circa l’80% del mercato ed è calcolato non solo in base alla capitalizzazione di un titolo (il prodotto del numero di azioni e del loro prezzo di mercato), ma anche tenendo conto del flottante (le azioni di una società che non costituiscono le partecipazioni di controllo e che quindi sono disponibili e negoziabili in Borsa). Benché sia attualmente calcolato in base a 40 titoli (30 dei quali già presenti nel Mib30), l’S&P/Mib non prevede un numero fisso di titoli al suo interno. Le revisioni della composizione avverranno due volte l’anno, a marzo e settembre, mentre il peso di ciascun componente sarà aggiornato trimestralmente.
“Per circa sei mesi - fanno sapere da Borsa Italiana – sarà costantemente monitorato il gradimento del mercato nei confronti del nuovo indicatore, che quindi avrà valenza esclusivamente informativa e sarà calcolato parallelamente al Mib30”. Dopo questo periodo di rodaggio, in caso di consenso da parte dei principali operatori sul mercato azionario, è previsto lo sviluppo di prodotti finanziari fra i quali i derivati e gli Etf, i fondi comuni indicizzati a gestione passiva. “Non è detto che il Mib30 venga sostituito, per lo meno non subito”, dichiarano da piazza Affari.
e.f.
stats