Bulgari: charity auction a New York e inaugurazione a San Francisco

Le celebrazioni per i 125 anni di Bulgari si sono chiuse ieri sera a Manhattan, con un evento benefico a favore di Save The Children. Sempre negli Stati Uniti, per la precisione in Post street a San Francisco, il gioielliere romano ha anche inaugurato la più grande delle sue location americane.
Per la soirée newyorkese, organizzata nella sede di Christie’s a Rockfeller Plaza, Bulgari ha aperto i propri archivi, mettendo all’asta 11 favolose creazioni di alta gioielleria e sette esclusivi orologi, alcuni dei pezzi più rappresentativi della griffe, per un valore approssimativo pari a 3 milioni di euro.
L’intero ricavato (circa un milione di euro) andrà ad aggiungersi al totale raccolto nell’arco di quest’anno dalla maison a favore della campagna Rewrite the Future dell’associazione Save the Children. Una somma che, grazie a quest’ultima iniziativa, raggiunge quota 9 milioni di euro (di cui uno donato con l’avvio stesso del fundraising).
Ha aperto intanto i battenti il flagship store del gioielliere in Post street a San Francisco, dove ha traslocato la precedente boutique di Union Square. Con una superficie di circa 1.300 metri quadri distribuiti su quattro livelli, l’insegna è la più estesa delle 15 del Nord America e una delle quattro che incorpora il nuovo design concept Bulgari, prossimamente in adozione negli store di tutto il mondo.
m.g.
stats