Bulgari chiude in rosso il 2009

Un 2009 da dimenticare per Bulgari. La società romana ha archiviato lo scorso esercizio con una perdita netta di 47,1 milioni di euro, dall’utile di 82,9 milioni registrato nel 2008, mentre il fatturato consolidato è sceso del 13,8% a cambi correnti, attestandosi a 926,6 milioni.
L'ebitda prima dei costi straordinari di ristrutturazione è diminuito del 50% a 82,4 milioni di euro, mentre il risultato operativo si è attestato a 17,1 milioni (-84,5%).
Nel quarto trimestre del 2009, invece, è emersa una perdita netta di 13,6 milioni, dall'utile di 5,7 milioni di un anno prima, mentre il giro d'affari è arretrato del 5,1% a 297 milioni (vedi anche fashionmagazine.it del 29 gennaio 2010).
Al 31 dicembre 2009, l'indebitamento finanziario netto del gruppo ammontava a 216,8 milioni di euro, in calo del 29% rispetto ai 303,6 milioni di fine 2008.
Per quanto concerne l'inizio del 2010, "i primi due mesi hanno registrato un incremento 'high single digit' del turnover, grazie al contributo positivo di tutti i canali e di tutte le categorie merceologiche - ha dichiarato il ceo Francesco Trapani -. Sulla base delle prime indicazioni del mercato e delle iniziative molto innovative in termini di immagine di marca e di lanci di prodotto già avviate e che si succederanno nel corso dell'anno, ritengo ragionevole aspettarsi per il 2010 un progresso del fatturato a cambi comparabili 'mid single digit' e un margine di contribuzione in crescita e intorno al 63%".
d.p.
stats