Bulgari: migliorano le stime degli utili 2002. Molta volatilità sul titolo

Archiviata una seduta in forte ribasso, le azioni di Bulgari partono oggi in leggera ripresa. Nelle recenti previsioni del management, che migliorano le precedenti stime, un utile di fine anno in aumento di oltre l'1%. La view positiva di Morgan Stanley sul settore luxury riuscirà a influenzare le performance del titolo?
Le azioni del gioielliere romano, dopo pochi minuti dall'apertura, segnano un +1,1% e si riportano poco sopra i 4 euro, dopo la deludente seduta di ieri conclusasi con un ribasso del 3,46% a 3,96 euro per azione (una delle peggiori performance del Midex, indice di riferimento che ha chiuso con un -0,92%).
In una intervista rilasciata a Reuters pochi giorni fa, l'a.d. Francesco Trapani, senza fornire numeri dettagliati, ha precisato che il rialzo degli utili è stimato superiore all'1%. Per l'esercizio in corso, ha dichiarato il manager, "vendite e utili cresceranno se le condizioni economiche e geopolitiche globali non peggioreranno rispetto al 2002". Quello che si sa di certo è che le spese pubblicitarie saliranno nel 2003 (nel 2002 l'ivestimento è stato pari al 10% del fatturato), indicazione che è stata valutata positivamente dagli analisti finanziari, in quanto permette di aumentare la visibilità del marchio del lusso.
A fine gennaio, commentando i dati del preconsuntivo 2002 (vedi fashionmagazine.it del 31 gennaio), Trapani aveva preventivato una crescita dei profitti, senza quantificarla, indotta dall'aumento del fatturato consolidato dell'1%. In precedenza le attese erano invece di una situazione di stabilità rispetto al 2001.
In Borsa oggi sembra prevalere l'ottimismo, forse condizionato dal recente giudizio di Morgan Stanley, che ha rivisto al rialzo il rating emesso sul settore luxury. Per la casa i brokeraggio americana tutti i titoli del comparto sono stati eccessivamente penalizzati, nonostante i timori di conflitto in Irak.
e.f.
stats