Buona presenza di visitatori stranieri al Samab 2004

Il Samab 2004, salone dedicato ai macchinari e accessori per l’industria dell’abbigliamento, si è concluso sabato scorso alla Fiera di Milano. La percentuale di visitatori stranieri è stata del 20% circa: Romania, Francia, Germania, Spagna e Grecia i Paesi più rappresentati.
Samab ha così confermato la sua importanza come fiera internazionale, grazie anche agli sforzi fatti per promuovere l’evento nei Paesi della “nuova Europa” e del bacino nordafricano. “Siamo molto soddisfatti perché abbiamo rilevato una buona presenza di visitatori stranieri - dichiara Emilio Bianchi, Project Manager di Samab –. Questo è sicuramente un segnale di ripresa per il settore e una conferma che l’Italia resta un punto di riferimento fondamentale per il tessile-abbigliamento”.
Durante i quattro giorni della rassegna i principali protagonisti del settore sono entrati in contatto con i responsabili di aziende di confezione che, grazie a una accurata selezione, si sono rivelate di ottimo livello: da Diesel a Liabel, a Vestebene, a Canali, solo per nominare alcuni dei nomi più importanti.
“La riuscita della fiera premia gli investimenti e la strategia impostata da Senaf, l’ente organizzatore dell’evento, – ha detto ancora Bianchi – che in un momento di crisi del tessile-abbigliamento ha saputo dare un’iniezione di fiducia alle aziende produttrici”.
c.mo.
stats