Burani cede il 51% di Calgaro

Si assottiglia sempre di più il business della fashion jewellery del Mariella Burani Fashion Group (Mbfg), in fase di razionalizzazione. Dopo essersi liberata, lo scorso maggio, della partecipazione in Rosato, la società ha ceduto la quota detenuta in Calgaro che, come la precedente, è ritornata in mano ai fondatori.
Il Mbfg ha infatti venduto il 51% di Calgaro a FinHolding, di proprietà di Giuseppe Calgaro (attuale presiedente del produttore di gioielli) e Monica Fin, che così saliranno al 100% dell'azienda vicentina. I Burani avevano acquisito la maggioranza nel marzo 2007 attraverso la controllata Gioielli d'Italia, con un esborso di 3 milioni di euro. Oggi, come emerge da un comunicato, l'enterprise value è invece pari a 4,1 milioni di euro.
L'attuale strategia del Mbfg, ribadiscono da Cavriago, è quella di focalizzarsi su abbigliamento e pelletteria, responsabili di oltre il 90% del fatturato del gruppo, che procede nella ristrutturazione “con opportuni disinvestimenti di business non core, duplici e/o poco redditizi”.
Mentre per ora non si sa nulla delle sorti di Facco (51% del capitale) e Valente (60%), le altre due partecipazioni nella divisione fashion jewellery del gruppo reggiano, fonti di stampa ipotizzano l'uscita dei Burani dall'azionariato di Fashion Network, società attiva nella distribuzione di moda con sedi in Italia, Austria e Svizzera, cui fanno capo, tra gli altri, i multimarca Don Gil e i negozi del lusso accessibile Bernie's.
e.f.
stats