Burberry rileva le attività retail in Cina

Il gruppo del lusso Burberry ha concluso un accordo per rilevare tutti i negozi, nonché le attività correlate, presenti sul territorio cinese (circa 50, in 30 città), attualmente gestiti dal master franchisee Kwok Hang Holdings di Hong Kong. Il valore della transazione ammonta a 70 milioni di sterline (oltre 82 milioni di euro).
Si tratta di una rete che nell'anno 2009 ha realizzato circa 75 milioni di sterline, generando profitti operativi pari a 14 milioni. Nell'esercizio fiscale del gruppo inglese, che chiude nel marzo 2011, l'operazione non dovrebbe riflettersi sugli utili, secondo le stime del management. Nel fiscal year 2011/2012, invece, l'ebit della società è atteso in aumento di 20 milioni.
A seguito dell'acquisizione, la gestione operativa del network cinese sarà in capo al team dell'area Asia-Pacifico: l'obiettivo attuale è aprire altri 10 store nell'esercizio in corso e incrementare la produttività di tutte le boutique, applicando le strategie globali del brand in termini di vendite, marketing, merchandising e It.
Kwok Hang Holdings manterrà nel business una quota del 15%.
e.f.
stats