Burberry: sale a 347 milioni di sterline il fatturato del primo semestre

Performance in salita per Burberry, che il 30 settembre 2004 ha archiviato il primo semestre con un fatturato di 347 milioni di sterline, registrando una crescita del 14% a tassi comparabili. Dopo la diffusione dei risultati, il gruppo quotato a Londra ha anche annunciato la nomina di Brian Blake a executive director della società.
I ricavi della divisione retail hanno evidenziato un incremento del 12% (a parità di cambio), mentre a livello wholesale l'aumento è stato del 13%. Ma le performance migliori sono state messe a segno dalle licenze, i cui ricavi sono balzati del 31% rispetto allo stesso periodo dell'esercizio precedente. Positivo anche l'andamento dell'ebita, salito del 18% (+22% a tassi comparabili) a quota 78,8 milioni di sterline.
"Focalizzarsi sulle strategie legate al core business ha permesso a Burberry di realizzare ottimi risultati" ha commentato Rose Marie Bravo, chief executive del gruppo, che sta portando avanti un'espansione della rete retail con l'apertura di altri tre store. Il gruppo inglese ha inoltre completato il restyling dei punti vendita più importanti e rinnovato le licenze in Giappone.
Intanto, con effetto immediato Brian Blake entrerà nel board del gruppo dopo la nomina a executive director. Le sue responsabilità includono la supervisione delle divisioni wholesale e retail, oltre alla gestione delle licenze e delle operazioni legate alla produzione. Blake è entrato a far parte della Casa di moda inglese dopo aver lasciato il gruppo Gucci nell'ottobre 2002, dove ricopriva la carica di executive vice president. Dal 2004 è worldwide president e amministratore delegato di Burberry.
v.s.
stats