Cacharel: nuovo look per il flagship parigino e progetti in cantiere

La fashion company francese Cacharel ha completamente rinnovato il flagship store parigino di rue Bonaparte, 700 metri quadri ripensati dall'architetto Jean Michel Wilmotte. Un tassello di un più ampio progetto che coinvolge il prodotto, la distribuzione e il management.
Il negozio si sviluppa su due piani e ospita le collezioni donna, uomo, accessori, più la nuova linea Baby Jane by Cacharel, per un pubblico femminile dai 17 ai 22 anni: un insieme di proposte di prezzo più contenuto rispetto agli standard del brand, sul filo conduttore del leisurewear. Una new entry che si inserisce in una più ampia riprogettazione del prodotto e che sarà introdotta progressivamente in tutta la rete distributiva Cacharel, dove approderà entro l'estate 2008. Cambiamenti dovuti anche agli investimenti nel management: un anno fa, il fondatore della linea Jean Bousquet ha voluto accanto a sé, in veste di coo, Chrystel Abadie, già nelle fila della società spagnola specializzata nella cosmesi Antonio Puig. Un progetto importante è legato al network di insegne dirette e in franchising, che dovrebbe arricchirsi di 20 shop nel giro dei prossimi tre anni. Attualmente i monomarca Cacharel sono 44, quattro dei quali gestiti dall'azienda: un numero che in sei anni potrebbe raddoppiare. La presenza nei multimarca tocca 600 tra boutique e department store.
Le vendite 2005 della linea sono pari a 22 milioni di euro, tra womenswear, menswear, childrenswear e accessori. Le licenze (in particolare i profumi) hanno generato ricavi per 10 milioni di euro. Per il 2006, la società si è prefissa l'obiettivo di raggiungere un turnover di 36 milioni di euro.
go
stats