Cala il sipario su Berlino: successi per Bread & Butter e la fashion week

Si è chiusa una settimana intensa per Berlino. Ospitato nella straordinaria location dell’ex aeroporto Tempelhof, Bread & Butter ha raccolto il plauso delle aziende espositrici, mentre la concomitante Mercedez-Benz Fashion Week ha stabilito un nuovo record di presenze.
Padiglioni affollati e coda davanti all’ingresso come da copione: la rassegna dedicata alla moda giovane ideata da Karl-Heinz Müller ha lasciato il pessimismo della crisi fuori dagli ingressi dell’imponente monumento nazionale e ha inaugurato un nuovo inizio, in tutti i sensi. Per sé, ritornando nel luogo da cui era partita, Berlino, con una nuova coscienza e alcuni marchi in meno (da poco meno di mille a 567); per le aziende partecipanti, che qui hanno mostrato il proprio impegno nel recupero di quell’identità smarrita e spesso rinnegata nei momenti di espansione più spregiudicata.
89 i Paesi partecipanti al salone, con rappresentanze importanti per Germania (circa un terzo), Italia, Olanda, Inghilterra, Francia e Spagna. In attesa di conoscere i dati ufficiali di chiusura, si può intanto constatare che l’idea del trasloco a Berlino (dove la fiera resterà per 10 anni, con opzione per altri 10) è piaciuta: “Una scelta azzeccata, non solo perché geograficamente la capitale tedesca si trova al centro dell’Europa, ma anche perché è la città europea più influente per la moda casual”, dice Shubhankar Ray, global brand director di G-Star. “Si conferma il più importante appuntamento mondiale per il settore”, aggiunge l’a.d. di Replay, Gaetano Sallorenzo, soddisfatto della selezione più accurata dei protagonisti di questa nuova edizione. La prossima kermesse è stata nel frattempo programmata da 20 al 22 gennaio.
Dopo quattro giorni e 33 sfilate, il 3 luglio è sceso inoltre il sipario sulla settimana della moda, la Mercedes-Benz Fashion Week, cui hanno preso parte 22mila visitatori, 4mila in più rispetto allo scorso gennaio. Un successo che, spiega Anders Sundt Jensen, vice president marketing dello sponsor Mercedes-Benz Cars, “prova che la formula del mix di nomi blasonati della moda e nuovi talenti funziona molto bene”.
m.g.
stats