Calida cresce del 28% dopo l'acquisizione di Aubade

L'acquisto del luxury brand della lingerie francese Aubade, avvenuto lo scorso luglio, ha contribuito al miglioramento dei conti di Calida, realtà svizzera dell'underwear: nel 2005 il fatturato è salito a quota 176,7 milioni di franchi (+28%) e l'utile netto è progredito del 48%, sfiorando gli 8 milioni di franchi.
Se si escludono gli oneri straordinari, l'utile netto si è incrementato del 62,3% per 11,1 milioni di franchi. "L'ingresso di Aubade nella nostra società - ha commentato il ceo Felix Sulzberger - ha contribuito a rafforzare la nostra posizione sul mercato a lungo termine. Il nostro dinamismo è testimoniato dal terzo aumento consecutivo nell'utile e dalla svolta nelle vendite, ancora più significativa se si pensa che il mercato è dominato da una competizione incalzante".
Entro la primavera, Calida avvierà due store Aubade a Parigi, portando a sette il numero degli spazi con questa insegna. La distribuzione di Calida attualmente si articola in 95 monomarca e 143 in-store shop.
rp
stats