Calvin Klein: voci su una cessione

Già tre anni fa il designer americano aveva messo in vendita la sua società, scoraggiando però i possibili acquirenti (gruppo Lvmh, Tommy Hilfiger Corporation, Gucci e Jones Apparel Group) con la richiesta di un miliardo di dollari. I nuovi potenziali buyer sarebbero VF Corporation e Phillips-Van Heusen Corporation.
Quest’ultima, specializzata nella produzione di abbigliamento e scarpe con sede a New York, ha già siglato lo scorso agosto un accordo di licenza con lo stilista per la produzione di camicie da commercializzare in Usa, Canada e Messico con il marchio cK e potrebbe accaparrarsi ulteriori licenze della griffe attualmente ancora nelle mani dell’azienda insolvente Warnaco.
Quanto a VF Corporation, il cui quartier generale si trova a Greensboro, negli ultimi anni questa compagnia ha messo a segno svariate acquisizioni (si è vociferato anche di un interessamento nei confronti della Fila) e potrebbe puntare ad arricchire la propria offerta con il jeanswear e l’underwear di Calvin Klein. Comunque, i portavoce di VF Corporation e di Phillips-Van Heusen Corporation non hanno commentato i rumor in circolazione (partiti da un articolo del Wall Street Journal di oggi), mentre Calvin Klein ha detto di non volere esprimersi su semplici supposizioni.
uh
stats