Casa Piacenza: nasce una nuova cultura aziendale

La storica realtà biellese, fondata nel 1733 e specializzata nei tessuti e nelle confezioni di alta gamma, è riuscita a conciliare gli impegni aziendali con le esigenze personali dei propri dipendenti: illustrati ieri traguardi raggiunti e futuri obiettivi del progetto "Casa Piacenza".
Intento di Casa Piacenza - iniziativa dedicata per ora a una ventina di dipendenti su un totale di 210 e varata 18 mesi fa, i cui primi frutti sono stati presentati ieri a Biella nella locale Unione Industriale -, è la conciliazione lavoro-famiglia, soprattutto nel caso di addetti con situazioni familiari gravose: insieme ai responsabili delle funzioni operative all'interno dell'impresa, vengono messi a punto in casi specifici orari più elastici e altri tipi di agevolazioni. Un team di coordinamento e monitoraggio, assistito da un sistema informatico, è preposto alla gestione delle varie esigenze.
“Vogliamo promuovere una nuova cultura del lavoro - ha commentato Fabio Foschi, a.d. di Piacenza - in cui convivano autonomia, spirito di gruppo, condivisione degli obiettivi e soddisfazione personale”.
m.f.
stats