Cavalli assolto: non evase il fisco

La terza sezione penale della Corte di Cassazione ha annullato con rinvio la sentenza della Corte d'Appello di Firenze, datata 21 gennaio 2008, con la quale Roberto Cavalli era stato condannato per evasione fiscale.
Lo stilista era stato accusato di avere detratto dalla dichiarazione dei redditi costi non inerenti all'attività della sua impresa, tra cui le spese di ristrutturazione della sua villa sui colli fiorentini.
a.b.
stats