Cda Versace: scendono i ricavi, resta aperta la questione Di Risio

Il consiglio di amministrazione della Versace, conclusosi nella tarda serata di ieri, ha esaminato la situazione trimestrale della casa di moda: i ricavi hanno subito un calo del 13,4% rispetto all’anno precedente, anche in seguito al mancato pagamento delle royalties da Ittierre, ma "aprile e maggio hanno denotato un sensibile miglioramento del trend".
Il cda all’unanimità smentisce categoricamente l’esistenza di contrasti fra l’a.d. Di Risio e il direttore creativo Donatella Versace sulla politica di riduzione dei costi, ma voci di stampa danno altrettanto insistentemente gli avvocati delle due parti al lavoro per concordare la fine della collaborazione fra il manager e la maison della Medusa.
Con formula generica, nel comunicato diffuso al termine del consiglio si legge: “Il cda ha esaminato il piano 2009-2012 predisposto dal management con l’assistenza di Bain & Co. e ha chiesto di intraprendere senza indugio le azioni più urgenti ivi previste”.
e.a.
stats