Cfda Awards: Rodarte e Zucchelli tra i vincitori, il "popular vote" a Ralph Lauren

Per la prima volta ospitata nella Alice Tully Hall, recentemente ristrutturata, la cerimonia dei Cfda Awards 2009 ha incoronato tra gli altri Kate e Laura Mulleavy di Rodarte e Italo Zucchelli, stilista del menswear di Calvin Klein. Il "popular vote award", una novità per la kermesse, è andato a Ralph Lauren.
In pole position per il womenswear il brand Rodarte, fondato dalle giovani sorelle Mulleavy (Kate è nata nel 1979 e Laura nel 1980) e presente anche al Metropolitan Museum of Art. Il "Designer of the Year" per quanto riguarda il prêt-à-porter uomo è invece Italo Zucchelli di Calvin Klein, pari merito con Scott Sternberg di Band of Outsiders, marchio che ha fatto dell'originalità e della creatività i suoi segni distintivi.
Jack McCollough e Lazaro Hernandez, protagonisti in questi giorni a Firenze con uno show previsto dopodomani sera, si sono aggiudicati con la linea Proenza Schouler il gradino più alto del podio per quanto riguarda gli accessori. Riflettori accesi anche su Marc Jacobs per Louis Vuitton, destinatario dell'International Award.
Un riconoscimento istituito ex novo è andato a Ralph Lauren, considerato da un pubblico di oltre 15mila votanti il nome più rappresentativo della moda made in the Usa: Lauren è il solo personaggio cui il Cfda ha riservato ben quattro onorificenze negli anni passati, ossia il Lifetime Achievement Award, il Womenswear Designer of the Year, il Menswear Designer of the Year e il Retailer of the Year. Inoltre ha ricevuto nel 2007 gli American Fashion Legend e il Cfda's Humanitarian Leadership Awards.
Anche Swarovski ha dato il suo contributo all'iniziativa, incoronando Tim Hamilton per la moda maschile, Alexander Wang per quella femminile e Justin Giunta (Subversive Jewelry) per gli accessori. Il Board of Directors' Special Tribute è stato assegnato alla first lady Michelle Obama.
a.b.
stats