Chanel e Armani i brand moda preferiti in Cina

Un recente studio condotto da MasterCard Worldwide e pubblicato sul China Daily, principale quotidiano in lingua inglese del Paese, ha analizzato le abitudini di consumo della nuova middle e upper class cinese e rivelato i brand più apprezzati nell’ex Celeste Impero. Chanel e Armani le griffe più amate nel lusso mentre nello sportswear dominano Adidas e Nike. Ma non mancano le sorprese.
Dalla ricerca, condotta su un campione di 1.800 persone con un reddito annuo superiore a 16.000 dollari e residenti a Pechino, Shanghai e Canton, è emerso che quasi la metà degli intervistati (38.6%) predilige i marchi stranieri in molte categorie di consumo come la moda, l’elettronica e le auto.
Nella gioielleria, si impone a sorpresa il brand di Hong Kong Chow Tai Fook che ha battuto prestigiose case internazionali del calibro di Cartier (solo seconda) e Tiffany & Co.
Nel settore automobilistico i primi dieci brand sono tutti stranieri con al top le case automobilistiche tedesche BMW, Mercedes-Benz e Volkswagen.
Nell’elettronica, la giapponese Sony si aggiudica il primo posto nella categoria macchine fotografiche mentre per la telefonia cellulare è Nokia il brand più popolare tra gli intervistati.
Il marchio cinese capace di competere con quelli stranieri in categorie di rilievo è la Haier, azienda leader nella produzione di elettrodomestici.
Oltre al settore moda, l’Italia si piazza bene anche nella categoria vini dove, secondo la ricerca, è preceduta solo dagli eterni concorrenti francesi.
“La preferenza per i marchi stranieri - commenta Yuwa Hedrick-Wong, economic advisor per l’Asia-Pacific di MasterCard Worldwide - è dovuta non solo al loro valore di status symbol, come comunemente ritenuto, ma anche a una crescente attenzione da parte dei consumatori cinesi verso la qualità del prodotto, il design e l’impatto ambientale”.
c.r.
stats