Chicco: in vista nuovi negozi in franchising e di proprietà

Il marchio di moda infantile e articoli per la puericultura è rientrato a Pitti Immagine Bimbo dopo 15 anni di assenza. Nel giro di due o tre anni il numero dei punti vendita in franchising in Italia dovrebbe passare da 160 a 200. Per quanto riguarda i negozi di proprietà, il prossimo Chiccolandia aprirà a Bologna.
"Per le nostre future boutique in franchising – spiega a "Fashion" Marcello Ricciarelli, direttore della Divisione Moda Chicco – puntiamo principalmente sulle città di provincia. Gli spazi avranno una superficie minima di 300 metri quadri". Sono invece di proprietà i cinque megastore già attivi, con l’insegna Chiccolandia, a Grandate (Como), Corsico (Milano), Padova, Milano e Udine: spazi di grandi dimensioni (un migliaio di metri quadri) che comprendono, oltre all’area destinata a esporre le collezioni, anche parchi giochi di dimensioni variabili.
"In settembre, o forse prima, Chiccolandia sbarcherà a Bologna all’interno del centro commerciale Merveille nella zona Interporto - prosegue Ricciarelli -. Teniamo inoltre d’occhio, per un’espansione a medio termine, anche la capitale dove dovremmo attivare due Chiccolandia".
In generale, nel nostro Paese i negozi Chicco di proprietà sono una settantina, su un totale di 135 nel mondo: un numero che dovrebbe salire a 85 nel giro di un quadriennio.
La réntrée a Pitti Immagine Bimbo, il salone fiorentino del childrenswear che ha chiuso i battenti ieri 19 gennaio, rientra in un’ottica di espansione internazionale. "Questa manifestazione – osserva Ricciarelli – è un meeting point fondamentale fra le aziende più qualificate e i buyer di tutto il mondo. Quindi ci serve per avviare rapporti distributivi con i compratori di mercati strategici". Tra questi la Spagna (dove Chicco può contare su 15 vetrine), il Portogallo (dove ne ha 24), ma anche il Nord Europa e la Svizzera, una nazione quest’ultima dove esistono per ora due store Chicco. "Uno dei Paesi su cui ci concentriamo di più - confida il manager - è la Turchia: qui si trovano dieci delle nostre boutique di proprietà e ne inaugureremo prossimamente altre due".
Chicco fa parte del gruppo Artsana, il cui fatturato di oltre 1.300 milioni di euro è realizzato per l’80% con le proposte per mamma e bambino (anche con il brand Prénatal), per il 15% con i prodotti farmaceutici (Pic Indolor, Control, Serenity) e per il rimanente 5% con la cosmesi (Lycia, Korff).
a.b.
stats