Chopard: i preziosi orologi della raccolta L.U.Ceum in esposizione alla Biblioteca Ambrosiana

Una serata magica quella organizzata ieri sera da Chopard alla Biblioteca Ambrosiana di Milano: l’inaugurazione della mostra "Da Vinci tra meccanica e tempo" ha dato vita a un suggestivo percorso che unisce alcune parti del Codice Atlantico a pezzi museali della maison svizzera per la prima volta esposti in Italia.
La scelta di allestire la rassegna in un luogo che riflette così profondamente il cuore della cultura cittadina è mirata “a sottolineare un’identità nazionale di Chopard Italia che si manifesta anche con iniziative di sostegno a enti quali Airc (Associazione Italiana Ricerca sul Cancro) e Associazione Dimore Storiche“, come ha spiegato l’a.d. Davide Traxler. Nel caso specifico Chopard, casa ginevrina di orologi e gioielli fondata nel 1860 e acquisita dalla famiglia Scheufele nel 1963, ha contribuito con una importante donazione al restauro di alcune opere della Biblioteca.
L’esposizione, che rimarrà aperta fino al 6 dicembre, anticipa gli eventi previsti per il 150° anniversario di Chopard, che sarà celebrato nel 2010.
t.m.
stats