Cifre record per Lenzing Group

Il produttore austriaco di fibre Lenzing chiude il 2011 superando per la prima volta la soglia dei 2 miliardi di euro di ricavi. Per il 2012 il management stima un bilancio nuovamente positivo, non in grado tuttavia di battere, a livello di margini, i livelli record dell'anno prima.
Nel bilancio 2011 la società ha messo a segno un +21% a livello di giro d'affari, attestatosi a 2,14 miliardi di euro: una performance che riflette l'aumento dei prezzi medi di vendita delle fibre, nel segmento core, un incremento della domanda (sostenuto anche dai rialzi nelle quotazioni del cotone, nella prima metà dell'anno) e il consolidamento dell'impianto Biocel Paskov, rilevato nel maggio del 2010.
L'ebitda annuale è salito del 45% a 480 milioni di euro, mentre l'ebit ha registrato un +56,9% a 364 milioni di euro. L'ebit margin è così passato dal 13% al 17%.
A commento dei risultati, il ceo Peter Untersperger ha specificato che le vendite di fili in viscosa hanno totalizzato un +20% nell'anno e che la crescita di Lenzing è stata guidata dalle fibre Modal (circa +40% le vendite nell'anno) e Tencel (+30%).
Nel nuovo fiscal year è previsto un fatturato tra 2,2 e 2,3 miliardi di euro. L'ebitda dovrebbe collocarsi tra 400 e 480 milioni mentre l'ebit è stimato tra 285 e 365 milioni. La variabilità, come si legge in un comunicato, dipende dall'andamento dei prezzi delle materie prime ma anche dall'evoluzione del contesto economico. Gli investimenti in programma ammontano comunque a 350 milioni di euro.
e.f.
stats