Cnmi conferma l'appuntamento con Milano Moda Pre-Collezioni

Il fenomeno delle pre-collezioni, in un momento difficile come quello attuale, è più che mai al centro delle riflessioni dell'industria dell'abbigliamento: ma il fatto che si tratti di un segno importante di come si evolvono le tempistiche del settore è fuori discussione. Infatti il calendario di Milano Moda Pre-Collezioni, iniziativa della Camera della Moda al via martedì 19 maggio, può contare sulla presenza di 51 marchi del prêt-à-porter e 37 degli accessori.
Giunge dunque alla terza edizione, per un mese esatto (fino a giovedì 19 giugno) questo progetto che, grazie al coordinamento di Cnmi, ufficializza il periodo delle pre-collezioni dedicate alla primavera-estate 2010.
"Una scelta strategica importante - commenta il presidente della Camera, Mario Boselli - la cui validità è stata riconosciuta sia dalle aziende, che hanno aderito numerose, sia dai buyer".
All'interno della manifestazione, le griffe presentano con notevole anticipo rispetto alle scadenze canoniche le novità per la prossima stagione calda, usufruendo di una notevole visibilità grazie a una significativa campagna pubblicitaria sui maggiori quotidiani nazionali e stranieri, a banner sui più autorevoli portali del comparto e al sito www.cameramoda.it.
Sarà pur vero che, in una fase critica, i dettaglianti tendono a posticipare gli acquisti ma, come sottolinea Boselli, "Milano Moda Pre-Collezioni dimostra di essere una concreta risposta alle Case che realizzano circa i due terzi del proprio fatturato stagionale con questa formula". Tra i nomi che, dopo aver partecipato alla sessione autunnale, hanno confermato la propria adesione spiccano quelli di Alberta Ferretti, Blumarine, Giorgio Armani, Missoni, Moschino, Roberto Cavalli e Versace. Tra le new entry, da segnalare Alexander McQueen, Basso & Brooke, Jacob Cohen, Jenny Packham, See by Chloé, Sonia Rykiel, Antonio Marras ed Etro.
a.b.
stats