Comitato Leonardo: un decennio all’insegna del made in Italy

Il Comitato Leonardo compie dieci anni, un traguardo importante anche per il made in Italy che festeggia dieci anni di successi. Dal 1993 a oggi, periodo in cui l’associazione ha lavorato per salvaguardare e premiare i successi dell’Italian style, le esportazioni dal nostro Paese al mondo sono passate da 137,5 a 265,4 miliardi di euro, con un incremento pari al 93%.
Un vero e proprio "trionfo" del way of life italiano, secondo i risultati raccolti dal Comitato Leonardo (costituito nel 1993 su iniziativa dell’Ice, di Confindustria e di un gruppo di imprenditori, scienziati, artisti, professionisti e uomini di cultura), perché valori in crescita sono stati registrati per l’export del settore tessile-abbigliamento (da 19,1 a 27,4 miliardi di euro), ma anche del vino (da 1,4 a 2,8 miliardi di euro), del comparto agro-alimentare (da 11,3 a 18,9 miliardi di euro) e – inaspettatamente – anche del settore chimico (da 12 a 26 miliardi di euro) e dei mezzi di trasporto (da 15,9 a 30,3 miliardi di euro). "In dieci anni – ha commentato l’attuale presidente del comitato Laura Biagiotti – il mondo e, conseguentemente l’Italia, hanno subito diverse battute d’arresto. Malgrado questo, il made in Italy si è sempre rafforzato". Il Comitato Leonardo ha accompagnato questa crescita con consapevolezza, riunendo in un unico consesso una realtà tanto variegata quanto ricca. "In dieci anni abbiamo cambiato millennio, abbiamo cambiato moneta, abbiamo subito guerre, clamorosi attentati terroristici ed epidemie – sottolinea Laura Biagiotti -. Ma il made in Italy non si è indebolito, anzi, si è consolidato grazie alle attitudini figlie del 'genio leonardiano' a cui questo comitato si è ispirato".
a.t.
stats