Como lancia la settimana della creatività

Una città di antica tradizione tessile si apre alla creatività emergente: dal 12 al 18 ottobre va in scena ComOn, iniziativa di respiro internazionale che porta nella capitale italiana della seta 30 stilisti emergenti, provenienti da alcune tra le più qualificate scuole di moda del mondo. Un evento che gli organizzatori descrivono come "sperimentale, innovativo e ottimista".
I nuovi talenti - selezionati insieme all'istituzione no-profit inglese Texprint, al concorso Mittelmoda e alla Design Academy di Eindhoven, con il contributo di altri istituti - parteciperanno a una serie di eventi, stage, incontri e visite alle aziende tessili del distretto, in un'ottica di interscambio di idee non solo con gli "addetti ai lavori", ma con tutta la cittadinanza. Un modo per ribadire che Como non è solo un simbolo del made in Italy di qualità, ma racchiude un'anima dinamica e curiosa. Da qui il nome, ComOn, dove "on" significa "accesa", viva e attiva.
A promuovere il progetto, le 250 imprese del Gruppo filiera tessile, capitanate dai sei giovani imprenditori Simone Tettamanti (Neoseta), Michele e Cristina Viganò (Seterie Argenti), Massimo Colombo (Colombo Industrie Tessili), Paolo Noseda (Tesso Tessitura Serica Solzago) e Andrea Taborelli (Tessitura Serica A.M. Taborelli), con il sostegno della Camera di Commercio di Como, dell'Unione Industriali e della Stazione Sperimentale della Seta, mentre il Consorzio Imprenditori Alberghieri ha il ruolo di sponsor tecnico. Tutte le informazioni sulla manifestazione sono contenute in un sito esaustivo e user friendly: www.comon-co.it.
a.b.
stats