Con Kim Winser al comando, Aquascutum punta al rinnovamento

Kim Winser, già direttore generale di Pringle of Scotland, è stata nominata presidente e ceo di un'altra storica Casa inglese, Aquascutum. Alla manager 47enne il compito di rivitalizzare un brand consolidato ma che necessita di una sferzata di energia, come del resto ha già fatto quando si trovava in Pringle of Scotland.
La notizia, diffusa dal sito wwd.com, non è stata ancora ufficializzata, ma pare che sia questione di ore. Winser riporterà ad Aki Kawashima, chairman di Kaleido Holdings, il fondo di private equity che l'anno scorso ha rilevato una quota del 20% in Renown, società giapponese che ha acquisito Aquascutum nel 1990. La stessa Winser possiede una quota, di cui non è nota l'entità, all'interno di Renown.
Il marchio britannico può attualmente contare su ricavi pari a 220 milioni di sterline. Pilastri della rete distributiva sono i due flagship store a Londra e Tokyo, insieme a 200 shop-in-shop in Giappone, 30 nel Regno Unito e 20 in Corea del Sud, più uno stand-alone store a Manchester.
stats