Confermate le presenze alla decima edizione di Milano Unica

La decima edizione di Milano Unica, promossa e organizzata dai più importanti saloni della tessitura made in Italy (Ideacomo, Ideabiella, Moda In e Shirt Avenue) si è conclusa con un segnale di fiducia per gli espositori: 12.500 le aziende intervenute, in linea con l’appuntamento di febbraio 2009. Gli organizzatori lanciano però un appello al Governo: servono aiuti.
”Dalle presenze e dagli ordinativi raccolti – ha dichiarato Pier Luigi Loro Piana, presidente di Milano Unica e Ideabiella – sono arrivate indicazioni importanti per l’industria tessile italiana ed europea di qualità, dopo un drammatico 2009”. “Molti buyer sono tornati, in particolare dal Nord Europa – ha aggiunto -. Segnali che confermano anche la validità di Milano Unica come strumento di marketing e che, meglio di tante parole, sottolineano la necessità di fare sistema, soprattutto quando le sfide si fanno più impegnative”. “Adesso ci aspettiamo che il Governo comprenda appieno l’importanza strategica del nostro settore – ha concluso – e vari al più presto significativi finanziamenti alla ricerca sull’innovazione, a partire dal credito d’imposta sui campionari”.
Concordi i giudizi espressi anche dagli altri vertici delle manifestazioni che costituiscono la piattaforma di Milano Unica, Silvio Albini (Shirt Avenue), Alberto Jelmini (Moda In) e Beppe Pisani (Ideacomo): “Martedì avevamo speranze, adesso abbiamo anche certezze – scrivono in una nota -. Certezze che ce la possiamo fare, nell’interesse delle nostre aziende, delle decine di migliaia di persone che ci lavorano, dei territori dove siamo presenti, dell’economia nazionale”. “Abbiamo però bisogno di un concreto impegno dell’Esecutivo e delle amministrazioni locali per permetterci di continuare a competere con successo in un mercato globale che non sarà più quello ante crisi”.
L’undicesima edizione di Milano Unica si svolgerà al Portello dall’8 al 10 settembre 2010.
a.t.
stats