Conto alla rovescia per la fashion week di Berlino

Bread & Butter dà appuntamento al popolo dello streetwear all’aeroporto Tempelhof di Berlino, dove era atterrato lo scorso luglio abbandonando definitivamente Barcellona. Il "tradeshow for selected brands" si svolgerà da domani al 22 gennaio con il motto "You are the original". Nella capitale anche altri importanti rendez-vouz della moda.
In scena, negli stessi giorni, si svolgeranno infatti le rassegne Premium (che lancia quest’anno il nuovo concept Première Premium Men, una hall dedicata interamente al menswear aperta ai visitatori già dal 19 gennaio) e Jam, quest’ultima al suo esordio nella capitale tedesca, dopo aver lasciato la venue di Colonia.
Da segnare, in un’agenda già zeppa di voci, il rendez-vous con la Mercedes-Benz Fashion Week (dal 20 al 23 gennaio). La kermesse del prêt-à-porter vedrà salire in pedana numerosi big tedeschi, ma anche emergenti e realtà straniere, come Custo Barcelona. Oltre al brand spagnolo ideato da Custo Dalmau, l’evento organizzato da Img manda in passerella, tra gli altri, i marchi Allude, Anja Gockel, Arrondissement Aq1, Dimitri by Dimitrios Panagiotopoulos, Hausach Couture, Ic! Berlin, Kilian Kerner (head designer della label No Ifs, a sua volta in calendario), Marcel Ostertag, Mongrels in Common, PerretSchaad, Lena Hoschek, Rena Lange, Sam Frenzel, Schumacher e Strenesse Blue. Si presentano invece off schedule Boss Black e Joop!.
Tornando a Bread & Butter, sono circa 600 (+10% rispetto alla scorsa stagione) gli espositori previsti, su una superficie ampliata rispetto all’edizione d’esordio. Nuovi sono infatti alcuni spazi satellite, collegati alla sezione Denim Base e destinati ad accogliere sei marchi di punta quali Diesel e Boss Orange (al loro debutto a BBB), Custo Barcelona, Desigual, Levi’s e Wrangler.
In collaborazione con System 180, Bread & Butter ha inoltre progettato, testato e realizzato in pochi mesi una struttura a parete innovativa, che “chiude” il Denim Base e l'area “apron” coperta, rendendoli agibili e utilizzabili come superficie espositiva anche in gennaio.
Analogamente, debutterà al Tempelhof l’Original Sin Saloon, versione invernale dell’area esterna del Luna Park, che diventa un tendone di circa 3mila metri quadrati collegato alla struttura centrale. È nel frattempo riconfermata la zona L.O.C.K., nata nel luglio del 2009 e dedicata a 80 label di alto livello fra cui Prps, Evisu, Blauer, Fred Perry.
m.g.
stats