Contratto Nazionale del tessile-abbigliamento: un’altra sessione di trattative

Nei giorni scorsi si è tenuta un’ulteriore sessione di incontri – in sede ristretta, tra delegazioni sindacali e associazioni imprenditoriali - per il rinnovo del CCNL del tessile-abbigliamento. Su molti temi è stato registrato un consenso di massima, ma i lavori sono ancora in corso.
Nel primo incontro, dedicato alla parte normativa – recita il comunicato di Sistema Moda Italia – “il confronto ha consentito di riconfermare le soluzioni condivise sui capitoli dell’informazione, formazione, sicurezza e salute (norme da inserire in appendice al contratto), sebbene i testi proposti ed esaminati non siano ancora stati sottoscritti”.
Nel secondo incontro, è stata invece avviata la discussione sulla parte economica, “con posizioni definite e divergenti circa la percentuale di inflazione da considerare (differenza 1%) e distanti circa la base retributiva di riferimento, ancora da calcolare”. A questo proposito, ricordiamo (vedi fashionmagazine.it del 5 e del 10 novembre 2003) che i sindacati avevano richiesto un aumento di 92 euro alla fine del biennio 2004-2005, che teneva conto del differenziale fra inflazione programmata ed effettiva (2002/2003) e tasso tendenziale (2004/2005).
stats