Corneliani: il viaggio in Cina fa tappa a Chengdu

Continua a spron battuto l'espansione di Corneliani nell'ex Celeste Impero. Dopo aver concluso il 2011 con gli opening di Bengbu e Suzhou, il marchio saluta il nuovo anno con una vetrina a Chengdu, città situata nel Sichuan, nel Sud-ovest del Paese. E conta di non fermarsi: l'obiettivo è sfiorare i 40 monomarca entro la fine del 2012.
Lo spazio al debutto, presso il Wangfujing Department Store, ricalca il concept del negozio milanese di via Montenapoleone 26, ma presenta alcuni aggiornamenti al fine di rendere la boutique, oltre che luogo di esposizione, anche area di rappresentazione del brand e di accoglienza. Tra gli elementi che la caratterizzano figura infatti un muro in pelle nera percorso da filetti orizzontali in acciaio - non più parallelo alla strada ma ricurvo verso l'interno dello store - che coincide con la facciata, con conseguente grande enfasi del logo Corneliani, impresso in una zona intermedia ospitante l'entrata.
All'interno, l'ambiente è articolato in "stanze" specializzate: accessori, maglie e jeans sono posizionati all'ingresso, caratterizzato dalla presenza di una colonna di ebano Macassar con incastonato un grande monitor che proietta le sfilate della label, mentre la collezione Corneliani ID occupa il locale successivo, che comunica con quello riservato ai capi sartoriali, dove un busto con la giacca in costruzione e una simbolica macchina da cucire accompagnano il video dedicato.
I materiali e i toni sono in linea con quelli utilizzati in tutte le boutique Corneliani, anche se nel caso del monomarca di Chengdu l'atmosfera è rinnovata da diversi accostamenti, con suede e pelle color sabbia che rivestono intere pareti e l'ebano Macassar lucido come elemento caratterizzante della zona business.
a.t.
stats