Cotonificio Albini rinnova a Taranto e crea un nuovo polo logistico a Gandino

Nuovi investimenti in Italia per il Cotonificio Albini, tra le aziende tessili sotto i riflettori a Milano Unica. L'azienda bergamasca, uno dei maggiori produttori europei di tessuti per camicie, ha destinato 13 milioni di euro per un polo logistico in fase di ultimazione, a Gandino (Bergamo) e per l'acquisizione di nuovi macchinari destinati allo stabilimento di Mottola (Taranto).
“È una caratteristica del Cotonificio Albini - ha spiegato Silvio Albini, consigliere delegato del gruppo - quella di investire sempre, anche nei periodi difficili come quello in cui viviamo, con la convinzione di poterne trarre i benefici non appena il mercato darà segnali di ripresa”.
Ma il gruppo punta anche sui giovani creativi: infatti, sono appena stati selezionati i vincitori della prima edizione del Premio Radical Shirts, promosso da Cotonificio Albini con Royal College of Art, la prestigiosa scuola post graduate londinese di arte e design. Il riconoscimento ha l'obiettivo di stimolare e sostenere le future generazioni attive nel settore tessile e nella moda. I lavori degli studenti, cui è stato chiesto di interpretare la camicia in tutte le sue possibili declinazioni, sono esposti presso lo stand della società a Milano Unica. Poi sarà la volta di Première Vision.
e.f.
stats