Cotton Council International: a Budapest si parla di sostenibilità

La sostenibilità applicata al tessile-abbigliamento è al centro di un convegno organizzato a Budapest da Cotton Council International (Cci): dal 4 al 6 novembre, presso l'Hotel Four Seasons della capitale ungherese, si susseguono le testimonianze di personaggi internazionali di spicco.
La tre giorni cercherà di dare una risposta a un quesito più che mai attuale: come rendere la sostenibilità (concetto peraltro complesso e di difficile definizione) un fattore di successo per le aziende? Ai numerosi relatori - esponenti di realtà industriali di spicco tra cui Vf Europe, Li&Fung, Ykk e Tesco, solo per citarne alcuni, ma anche esperti del calibro di Hamish McRae, opinionista dell'Independent - il compito di delineare gli scenari di un prossimo futuro in cui il rispetto per l'ambiente, ma anche la tracciabilità dei prodotti, assumeranno un'importanza sempre maggiore per le grandi e piccole imprese della filiera moda. Il programma, articolato in una serie di tavole rotonde, è visionabile sul sito www.cottonsustainability.com.
a.b.
stats